Auto a 30km/h in tutta la città per salvare la vita a ciclisti e pedoni

Ridurre drasticamente i morti sulle strade? Come? Portare a 30 chilometri all'ora la velocità massima da tenere in città. Una soluzione semplice, quella prospettata: andare più piano.E' quanto il Codacons ha chiesto all'amministrazione comunale milanese attraverso un'ordinanza urgente che, spiegano dall'associazione dei consumatori, deve servire a ridurre i morti sulle strade.

A Milano nel 2010, 989 biciclette sono state coinvolte in incidenti stradali. "Le zone a 30 chilometri orari devono essere la regola e non l'eccezione e devono essere prioritarie anche rispetto alle piste ciclabili", dice il presidente del Codacons, Marco Donzelli. Per il movimento dei consumatori inoltre la riduzione della velocità non aumentare i tempi di percorrenza per i veicoli: "Esperimenti calcolano che andando a 30 km all'ora ci vuole lo stesso tempo per arrivare a destinazione, per via di semafori, ingorghi o rallentamenti". Grossomodo lo diceva anche il recente "Premio tartaruga" di Legambiente.

L'area interessata dal provvedimento potrebbe tranquillamente essere tutta Milano, sempre secondo il Codacons. A Torino c'è attualmente una sola zona 30 sita all'interno della circoscrizione 2, un'area piuttosto piccola di circa 25 isolati. Su Bicifissa trovate in merito un'interessante testimonianza. In Spagna una recente ordinanza mira ad introdurre il provvedimento a tutte le città, anche per contrastare l'inquinamento. Voi cosa ne pensate? Ridurrebbe il numero di incidenti stradali?

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: