Grattacieli milanesi: i cartelli che segnalano i piani costruiti

Sì ok, forse ho una mania per i grattacieli, ma sono la cosa che di questi tempi cattura di più l'attenzione andando in giro per Milano. Crescono come funghi e ormai la zona Garibaldi-ex Varesine somiglia sempre di più al centro di Chicago (ci piacerebbe eh?).

L'altro ieri mi sono fermato col naso all'insù al semaforo di via Melchiorre Gioia proprio sotto il nuovo grattacielo in costruzione all'angolo con viale della Liberazione e prima che la coda di macchine dietro di me mi arrotasse, ho fatto una foto a un fenomeno collaterale dell'edilizia che mi ha sempre incuriosito: i cartelli con il numero del piano.

Perché durante la costruzione si segnala il piano a cui sono arrivati i lavori con un numero gigante? Ci sono ragioni funzionali, legate alla comunicazione tra operai, oppure è puro vanto, del tipo "guardate quanto in alto siamo arrivati finora"?

Più o meno in tutti i nuovi slanciatissimi edifici di quella zona sono stati apposti i cartelli che indicavano il piano durante i lavori e questa pratica è passata sotto colpevole silenzio, ma ora è arrivato il momento di dare una risposta a un mistero che, ne siamo sicuri, incuriosisce molti milanesi. Se tra i lettori di 02blog c'è qualche architetto o geometra o muratore che la sa lunga, si faccia a avanti!

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: