Il Piano Anticaldo del Comune di Milano

Si schiatta di caldo, ieri addirittura auspicavamo un bell'acquazzone rinfrescante, ma non si può fare affidamento al meteo favorevole come unica soluzione alla canicola, soprattutto in una stagione in cui si sono susseguiti anticicloni infuocati dai nomi altisonanti come Scipione, Caronte, Minosse: quando arriveranno Altoforno e Piombofuso?

Non sappiamo se e quando ce li ritroveremo in città e ne è consapevole anche il Comune, che in tempi non sospetti, il 4 giugno, ha attivato il Piano Anticaldo. In questi due mesi, quelli di Scipione, Caronte e Minosse, le prestazioni erogate sono state quasi 10 mila. Nulla di particolarmente impegnativo, infatti sono stati soprattutto consegnati pasti e giornali a domicilio ad anziani che non potevano uscire di casa, ma le richieste di intervento al 800.777.888 sono arrivate da circa 1600 persone.

Insomma il Piano Anticaldo ha espresso tutta la sua utilità, in particolare per categorie di cittadini con problemi di autosufficienza. Sperando che i lettori di 02blog siano tutti in salute e non debbano ricorrere al Piano Anticaldo, quali sono le misure personali adottate contro gli anticicloni che ci fanno sudare?

Aria condizionata? Ventilatore? Smodato consumo di granite e gelati? Dicono che trasferirsi a dormire sul pianerottolo di casa sia un ottimo viatico alle nottatacce insonni, ma se si abita in un condominio di nottambuli incalliti si rischia di avere un sonno ancora più spezzettato...

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: