Macao inaugura la stagione autunnale con 3 giorni di iniziative

Di Macao abbiamo scritto righe copiose. In molti si sono entusiasmati, altrettanti scandalizzati, molti di più hanno compreso le ragioni dell'occupazione della Torre Galfa. Molti simpatizzanti della prima ora si sono dissociati, dopo il rifiuto della proposta del sindaco di partecipare a un bando per l'assegnazione dello spazio comunale dell'Ex Ansaldo prima, e poi la frettolosa occupazione di Palazzo Citterio a Brera. Macao continua a far discutere di se, e per fortuna.

Da mesi il collettivo dei lavoratori dell'arte ha occupato gli spazi dell'ex Borsa del Macello in viale Molise. Oggi partono tre giorni di festa a conclusione del summer camp, la ristrutturazione dello spazio che ha coinvolto il popolo di Macao durante tutta l'estate. Da oggi fino a sabato 15 settembre, "Macao inaugura la nuova stagione valorizzando il contributo di chi collabora a un processo che prende forma intorno a un nuovo immaginario e ridisegna un edificio di valenza storica abbandonato al degrado, per restituirlo alla cittadinanza come un luogo da poter vivere e attraversare, in cui produrre e fruire arte e cultura".

Il risultato: una sala cinema e teatro, uno spazio biblioteca (che conta circa 2.000 volumi donati) e un grande salone centrale multifunzione. Oggi alle 21 assemblea aperta in cui si parla di pratiche di cittadinanza attiva. Domani la presentazione dell'ebook che racconta l'esperienza del Summer Camp, un'esperienza di scrittura collettiva (seguono anche esercizi a cura di Kai Zen, gruppo di narratori che sviluppa progetti di scrittura collettiva). Sabato laboratorio di ricerca teatrale. Per il calendario completo cliccate qui.

  • shares
  • +1
  • Mail