Milano, l'emergenza criminalità è reale? Per Alfano servono i soldati

Angelino AlfanoSoldati per le strade o no? Secondo il PDL, sceso in campo con il segretario del partito Angelino Alfano, sono necessari. La polemica, in verità piuttosto sterile, riesplode dopo i due recenti casi balzati agli onori della cronaca: il duplice omicidio di Massimiliano Spelta e della sua compagna (secondo gli investigatori invischiati in un giro di droga e con il traffico di cocaina) e la sparatoria avvenuta il giorno seguente nella zona di Via Padova.

Proprio lì Alfano ha fatto visita ai commercianti, la più classica delle gite fuori porta del politico di turno a caccia di una scusa per farsi mettere un microfono davanti alla bocca, spiegando che il problema della criminalità a Milano esiste, è stato sostanzialmente favorito da Pisapia (che non intende la sicurezza obiettivo primario della sua amministrazione) e invoca l'intervento dei soldati nelle strade.

Se per l'amministrazione Pisapia il tema della sicurezza è in fondo alla classifica delle priorità, per il Pdl è in cima. La Milano governata dal centro-destra ha sempre considerato la questione sicurezza assolutamente centrale. Qui abbiamo la sensazione che i cittadini non si sentano sicuri. Noi proponiamo che ci siano più polizia e carabinieri, che ritornino i militari e che vengano restituiti al pattugliamento. Pensiamo che tutto questo non significhi militarizzare la città, ma dare maggior sicurezza ai cittadini, in centro come in periferia.

In realtà il problema è che i soldati "costano", si inquadravano all'interno di una misura straordinaria ed in ultima analisi spetta al Governo distribuirli sul territorio. Vero è che Pisapia ha indicato come non necessario il pattugliamento effettuato dai militari, preferendo che i controlli vengano effettuati dalla Polizia e dei Carabinieri. Sul punto ha chiarito anche la situazione anche il Prefetto Gian Valerio Lombardi:

I rinforzi sono già partiti e sono alcune decine di uomini. Avevamo chiesto numeri superiori, ma abbiamo a disposizione quello che hanno potuto darci anche in ordine alle altre esigenze di sicurezza sul territorio nazionale. Già adoperiamo un numero cospicuo di militari per la tutela di obiettivi fissi, per i Cie, per parecchi servizi nella provincia di Milano continueremo ad avere questo impiego come stiamo facendo.

L'impressione è quella di polemiche vuote di reale contenuto: non esiste amministrazione comunale che chieda di avere meno forze dell'ordine nelle strade.

  • shares
  • +1
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: