Body Worlds: appello a Pisapia per chiudere in anticipo la mostra

Body Worlds alla Fabbrica del Vapore

Vilipendio di cadavere e uso illegittimo di cadavere (articoli 410 e 413 del codice penale): per questi due presunti reati, una serie di personalità della società civile milanese ha chiesto al sindaco Pisapia di chiudere la mostra Body Worlds e avviare un'indagine da parte dell'Avvocatura comunale. Non cessano dunque le polemiche attorno alla mostra inaugurata quattro mesi fa e giunta ormai agli sgoccioli, visto che il suo termine è il 17 febbraio. Le ipotesi, inquietanti, ma pure fantasiose, riguardano la provenienza dei cadaveri "plastinati" da Gunther von Hagens: c'è il sospetto che si tratti di corpi provenienti illegalmente da carceri cinesi e russe.

Sarà vero? Body Worlds suscita impressione, fascinazione e talvolta disgusto in tutto il mondo, da quando esiste, ma le accuse di illecita provenienza dei cadaveri ha basi poco solide. Gli estensori della lettera aperta al sindaco di Milano citano alcune fonti che già da qualche mese hanno messo la pulce nell'orecchio dei lettori.

Voi ci credete? O siamo di fronte alla classica bufala da web, dove fautori e detrattori della teoria possono andare avanti per anni a sostenere le proprie ragioni senza mai avere i mezzi per dimostrarle al 100%?

Foto Gallery: Body Worlds
Body Worlds alla Fabbrica del Vapore
Body Worlds alla Fabbrica del Vapore
Body Worlds alla Fabbrica del Vapore
Body Worlds alla Fabbrica del Vapore

Body Worlds: il corpo umano in mostra alla Fabbrica del Vapore

Si sa che spesso il macabro affascina. E' il caso di questa mostra iperrealista e a tratti inquietante dove in esposizione ci sono ex cadaveri consegnati ai posteri grazie al procedimento di “plastinazione”, inventato da Gunther von Hagens. Sui cadaveri lasciatigli in uso dagli ex proprietari si sostituiscono ai liquidi del corpo resine particolari con effetto di plastificazione dei muscoli.

Il risultato è stupefacente, voyerismo puro, che mostra dal vero la struttura muscolare del corpo umano, senza filtri. Come siamo senza la pelle. Non a caso la mostra, nonostante il costo del biglietto piuttosto elevato (15€), ha già raggiunto 34 milioni di visitatori, in 60 città del mondo. Da oggi la favolosa attrazione sbarca a Milano e promette un allestimento ancora più ricco e sorprendenti velleità educative:

Attraverso il confronto tra organi sani e organi affetti da patologie, mostrando peculiarità e dettagli dell’anatomia, BODY WORLDS divulga ed educa sui temi della salute, del benessere, della corretta nutrizione, permettendo alle persone di comprendere esattamente cosa accade quando il corpo si ammala e come uno stile di vita sbagliato possa minare la salute.

Tra le plastinazioni in mostra per la prima volta in Italia c'è il Cavallo impennato con Cavaliere – in cui sono "evidenti le similitudini tra le forme anatomiche, la posizione e le strutture microscopiche degli organi e dei muscoli nell’uomo e nell’animale" e il trio dei Giocatori di Poker, noto per essere apparso in una scena del film Casino Royale, della serie 007. Intanto il Comune ha fatto rimuovere due opere che altrove sono state esposte: un feto e un teschio di bambino. Per conoscere i dettagli della mostra visibile alla Fabbrica del Vapore potete cliccare sul sito ufficiale.

Body Worlds alla Fabbrica del Vapore
Body Worlds alla Fabbrica del Vapore
Body Worlds alla Fabbrica del Vapore
Body Worlds alla Fabbrica del Vapore

Foto | © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: