Isola: ritorna la Stecca, nasce l'incubatore dell'arte

I nuovi giardini di via De Castillia Ieri ha visto la luce, e anche un po’ di sole, quello che dal Comune è stato definito “incubatore per l’arte”, ma che a noi, inguaribili nostalgici, per abitudine e comodità, piace chiamare ancora una volta “la Stecca”.

La mitica Stecca degli Artigiani si trasferisce dunque nel nuovo spazio di spazio di via via G. de Castillia, 26, poco distante dalla ex sede storica, un complesso inserito all’interno di un grande spazio verde, anche questo inaugurato ieri, con un’area gioco dedicata ai più piccoli.

Presenti all’inaugurazione c’erano Pisapia e Boeri, e l’assessora all’Urbanistica De Cesaris che ha dichiarato: "Questo è un momento importante per la città perché viene aperto per la prima volta un grande luogo pubblico che verrà gestito in autonomia da Ada Stecca, con la collaborazione del Consiglio di Zona 9”.

La struttura, che si sviluppa su due piani, conta una superficie di circa 760 mq., con un’area esterna di circa 500. Tre spazi al piano terra per lo sviluppo dei laboratori, anche se ora gli allestimenti sono un po’ indietro a eccezione della Ciclofficina. Al piano superiore si trovano un open-space che sarà una sala riunioni/esposizione, più i bagni e un locale informatico.

Stefano, amico e lettore di 02blog, ha fatto un giro ieri pomeriggio:

“Sono arrivato intorno alle 17 e devo dire che ho visto molta gente, bambini che giocavano e chitarre sul prato. Forse complice anche l’XIII BioDomenica, con il mercatino allestito nel parco da Coldiretti e Legambiente, l’atmosfera era davvero piacevole. Quanto allo spazio mi sembra molto interessante, per ora è ancora in fase di allestimento, bisognerà aspettare per dire come sarà, bisognerà vedere come verrà organizzato”.

E voi ci siete passati? Che idea vi siete fatti?

  • shares
  • +1
  • Mail