Milano: mezzi pubblici nel caos!

Questa mattina si è svolta la Avon Running, ovvero la maratona milanese dedicata alle donne. Come è ovvio, i percorsi tranviari e degli autobus hanno subito rallentamenti e deviazioni, e fin qui tutto normale... se ci fosse stata una buona informazione. Così, purtroppo non è stato. I display alle fermate segnavano tempi farlocchi, prima 10 minuti, poi 8, poi 20... Insomma, il minutaggio d'attesa cambiava assolutamente a caso.

I percorsi sono stati mutati, peccato che quelli nuovi non fossero segnalati da nessuna parte. C'era gente alla fermata del 12 in Via Bramante/Monumentale ad attendere il tram da una vita, e trenta metri più in là, dietro l'angolo, il 12 si fermava alla fermata del 33... peccato che nessuno fosse stato informato di dover attendere il tram altrove. Oltre al danno la beffa, oltre ad aspettare a lungo poi si vede passare il tram sotto il naso ad un'altra fermata.

Sui mezzi e alle fermate, tutti, senza esclusione, si lamentavano della scarsa informazione rispetto alle deviazioni delle linee e tutti dovevano correre da una fermata all'altra per capire come diavolo tornare a casa. Io mi chiedo, ma non avrebbero potuto stampare dei manifesti da affiggere alle fermate con su tutte le deviazioni e i percorsi di oggi? Per un giorno invece di mettrere le pubblicità, non avrebbero potuto mettere qualcosa di utile? A che serve far passare un tram se nessuno ne conosce il percorso? Come si dice 'The answer is blowing in the wind'.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: