Monti torna in Bocconi: ed è bagno di folla

Monti torna al suo ovile: la Bocconi. Ed è idillio. D'altronde è un amore reciproco quello tra l'ex rettore e i bocconiani, che hanno accolto il Presidente con applausi fragorosi. In fila o stipati dietro una vetrata, dietro il cordone di forze dell'ordine, per aspettare il professore insieme al presidente della Bce Mario Draghi per l'inaugurazione dell'Anno accademico. .

Mentre nelle piazze Monti assurge a simbolo dell'austerity e della crisi, bersagliato da cori e fischi, nella "sua" Bocconi c'è ben altra accoglienza. Sul palco dell'Aula magna ringrazia per un attimo vestendo i panni del docente:

Qui si lavora su un materiale umano di grandissima qualità, loro o noi docenti della Bocconi pensiamo che la qualità degli studenti non sia del tutto indipendente dal valore del corpo docente o della struttura. Mi sento ancora più vicino agli studenti di quando ci convivevo

E comunque dove compaia Monti c'è sempre qualcuno pronto a protestare. Qualche decina di lavoratori della società di ristorazione Compass Group, (ex Onama), fuori dall'edificio dove i si è fermato a mangiare per pranzo hanno protestato contro gli annunciati tagli al personale.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: