Riapre una casa chiusa (ma solo per una mostra)

bordelloLeggiamo su Affari Italiani che questo week end a Milano, a discapito di tutte le leggi Merlin, l'impensabile avverrà: riaprirà una casa chiusa. Ma mettetevi il cuore in pace. Che vi facesse piacere o meno l'idea, il vecchio "bordello" di via Garibaldi 11 riaprirà solo per due giorni, da sabato 12 maggio a domenica 13, e solo per una mostra "Luci rosse sull'arte".

L'intento della mostra è scandagliare il mondo della prostituzione senza ipocrite remore, attraverso la luce – certamente parziale – dell'arte e tramite la lettura artistica sul fenomeno della prostituzione, della schiavitù sessuale, raccontando storie di ragazze costrette alla vita di strada, con un parallelo ed un confronto ideale con l'antica pratica del meretricio, precedente la "Legge Merlin". L'esposizione intende rifuggire sia dalla condanna morale del fenomeno sia dalla sua esaltazione.

Nel cortile sarà parcheggiata una spider degli anni '50, oggetti d'epoca e manichini...un modo per gettare l'occhio sulla variopinta umanità che si prostituisce e su quella che fruisce dei servizi dell'amore a pagamento. Al vernissage, previsto per sabato 12 alle 12 è stato invitato anche l'assessore alla cultura di Milano Vittorio Sgarbi. Non sapevo che in corso Garibaldi ci fosse un tempo un bordello...chissà quante case e palazzi che oggi abitiamo ignari un tempo erano adibiti a tempi del sesso a pagamento. Non sarebbe male scoprirlo!

(Foto tratta da A).

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: