Le Zone di Milano decideranno su scuole e aree verdi

Finalmente il Comune di Milano ha concesso ai nove Consigli di Zona cittadini di poter avere un maggiore e concreto potere decisionale, almeno per quanto riguarda alcuni ambiti. Entra così nel vivo la riforma di decentramento politico del Comune di Milano, con un primo trasferimento di competenze, personale e risorse in due importanti materie nella vita dei quartieri: la manutenzione delle aree verdi e degli edifici scolastici. Le nove Zone potranno disporre, per entrambi gli ambiti, di un budget da 7 milioni di euro: sulle scuole potranno decidere in modo assolutamente autonomo, per le aree verdi opererà la Global Service e i Consigli decideranno sul controllo e sulla priorità degli interventi.

Un primo passo importante che ha l'obiettivo di fare intervenire direttamente i cittadini nelle decisioni che riguardano direttamente il loro ambito locale, su tematiche tanto care ai milanesi, come sicurezza e innovazione nell'ambito scolastico e la necessaria riqualificazione delle aree verdi, tanto rare quanto maltenute.

Ci immaginiamo e auspichiamo che gli stessi Consigli di Zona chiamino a raccolta i loro abitanti, per invitarli a portare proposte e a segnalare eventuali problematiche, in modo ancora più partecipativo di quanto non si faccia oggi e che tali amministrazioni possano diventare un vero punto di riferimento per i cittadini.

Dopo una fase di sperimentazione la nuova organizzazione sarà un riferimento per il decentramento di altre funzioni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: