Metrò 5, ancora guai: non partirà a metà gennaio

Sono appena iniziati i test per collaudare il metrò 5, ma non finiranno a metà gennaio 2013. E' la stessa Atm a frenare gli entusiasmi per la tratta che va da Bignami a Zara: "La scadenza di metà/fine gennaio è un po’ ottimistica. Anche finito il preesercizio, a monte resta da approvare il piano di sicurezza". Così Bruno Rota.

L’avvio dei test, ovvero del preesercizio, lunedì scorso, è stato concesso dal ministero dei Trasporti che ha autorizzato l’inizio dei 45 giorni di stresstest necessari per poter inaugurare la linea. Ma a trafila (burocratica) è più lunga: dal 15 gennaio sarà indispensabile l’esistenza di un ente (?) che ne certifichi l’agibilità (Atm non basta?) e approvi il piano di sicurezza. Il piano sicurezza già esiste, il Comune l’ha consegnato.

Un doppio stresstest per Atm e milanesi che da tempo stanno aspettando le sette stazioni del metrò Lilla, già promesse alla città più di un anno e mezzo fa, all'epoca della visita del Papa a Milano. Non se ne fece nulla per colpa di Roma che non concesse l'avvio dei lavori. Poi ancora la spending review e i tagli governativi. Una storia infinita che si protrarrà ancora per quanto?

  • shares
  • +1
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: