La Stazione Centrale sarà pronta nel 2014: 100 negozi e 3mila posti di lavoro

Aprirà nell'estate del 2014 il nuovo collegamento tra la Stazione Centrale e la metropolitana, con ascensore panoramico tra i tornelli della linea verde e quelli della gialla e tapis roulant al posto delle scale mobili ormai scomparse. Lo dice Grandi Stazioni, società controllata da Ferrovie dello Stato; e sarà l'ultima consegna tra le opere esterne promesse al Comune con la mega riqualificazione della Centrale. Compresa la piantumazione dei 15 platani di via Sammartini, al posto di quelli abbattuti dopo esser stati danneggiati per sbaglio, per i quali Adriano Celentano scrisse al sindaco Pisapia. L'ultimazione dei lavori arriva con un anno di ritardo, dopo uno stop dovuto alle vicende legate alla DEC, l'azienda che aveva i lavori in appalto e che è stata indagata per truffa e falso.

Intanto si sta aprendo, proprio in questi giorni, il negozio numero ottantacinque (uno store Saturn) sui cento previsti: i negozi servono a ripagare un investimento di 150 milioni di euro per i restauri ma anche gli impianti e i nuovi percorsi moderni per ascensori e tapis roulant che portano tra 100 e 120 milioni di passeggeri l'anno a spasso per il nuovo centro commerciale. Ma i negozi creano anche posti di lavoro: circa 1100 nei poco più di ventimila metri quadrati aperti oggi, che si aggiungono ai circa 900 addetti al core business (500 per il comparto treni, gli altri per la stazione, dalla manutenzione e pulizia alla Polfer). Quando i metri quadri commerciali arriveranno a 30mila, i posti diventeranno duemila. E in stazione lavoreranno tremila persone.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: