Pendolari e Codacons contro Atm, chiesto un risarcimento record per il caos del 2 ottobre 2012

Milano sciopero ATM 14 dicembre 2012

Lo avevano annunciato, e adesso i pendolari - dopo il disastro Trenord che avevamo seguito anche noi di 02Blog - prendono in mano la situazione anche contro l'azienda dei trasporti di Milano: dopo il vero e proprio delirio avvenuto in occasione dello sciopero del 2 ottobre scorso è stata depositata in Tribunale a Milano la class action del Codacons contro Atm.

Sono stati chiesti 6.901,50 euro a passeggero, e più precisamente: 6.900 euro di risarcimento danni più la restituzione del prezzo del biglietto (per Trenord era stato chiesto dal Codacons un risarcimento di 3650 euro a passeggero).

Si arriva alla cifra citata poc'anzi sommando: 5000 euro per i danni non patrimoniali (biologici e/o morali e/o esistenziali), 500 euro per le violazioni del contratto di trasporto e della normativa di settore ("per non avere garantito il raggiungimento della meta finale, né il rispetto delle fasce di garanzia"), 1.000 euro per le condizioni di viaggio, di attesa, di mancanza di assistenza e di mancanza di informazione, 400 euro per ogni giorno di lavoro perso "a causa e successivamente ai fatti descritti in narrativa" e gli 1 euro e 50 centesimi del biglietto.

Il presidente del Codacons, Marco Maria Donzelli, ha fatto sapere (fonte Corriere) che ci sono state persone che hanno avuto malori e passeggeri rimasti prigionieri anche per un'ora nelle carrozze delle metropolitana, che sono stati poi costretti a scendere lungo i binari.

Quando e se la class action sarà giudicata ammissibile dal Tribunale, potranno aderire all'azione legale, se lo vorranno, anche le migliaia di passeggeri che nei mesi scorsi hanno contattato l'associazione dei consumatori. Ma è possibile pre-aderire inviando una email a classaction2ottobre@libero.it o chiamando il numero unico 892 007 (a partire da lunedì. Per le informazioni sui costi: sito www.codacons.it).

La prima udienza è prevista per il 25 marzo.

  • shares
  • +1
  • Mail