Gradimento dei sindaci, exploit di Pisapia

E' un crollo di fiducia quasi generalizzato, quello dei cittadini negli amministratori locali. Rispetto al giorno in cui sono stati eletti, i sindaci perdono in media 5 punti percentuali di consenso, e i Governatori ne perdono 3. A salvarsi è solo un amministratore locale su tre, e spesso le dinamiche migliori sono realizzate da chi è stato eletto nelle ultime amministrative. E' quando emerge da un sondaggio realizza per il Sole 24 Ore per misurare il consenso di sindaci e presidenti di Regione. Risulta in controtendenza il sindaco di Milano Giuliano Pisapia che si classifica tra i migliori, dopo il sindaco leghista di Verona Flavio Tosi. In testa alla classifica si conferma il sindaco De Luca di Salerno, eletto nelle fila del partito democratico. Pisapia ha conquistato un +4,9% dei consensi rispetto al giorno della sua elezione, raggiungendo il 60%. Si tratta di un risultato di tutto rispetto in un panorama politico non certo esal

Secondo gli esperti di Ipr Marketing che hanno realizzato l'indagine una regola appare chiara: un sindaco ottiene il massimo dei consensi appena eletto o nei mesi successivi alle elezioni, in seguito con il tempo gli entusiasmi calano. Infatti, ben otto dei politici più apprezzati sono stati eletti nelle scorse amministrative del 2012. Il dato, dunque, rende ancora più brillante il risultato raggiunto da Giuliano Pisapia che si è insediato a Palazzo Marino il 30 maggio del 2011 e ha ormai superato l'anno e mezzo alla guida della città.

Gli assessori Majorino e Maran esprimono così la loro soddisfazione a nome di tutta la giunta comunale:

Il risultato del sondaggio dimostra come il 'modello Milano' di governo del centrosinistra sia apprezzato dai cittadini, con un consenso che si è rafforzato nel tempo. E' importante che tutta la coalizione, e il Pd in particolare, valorizzi quanto fatto a Milano e che questo possa contribuire alla grande sfida elettorale che ci attende tra poche settimane. Da parte nostra questo risultato ci incoraggia ad andare avanti sulla strada che abbiamo intrapreso dopo la vittoria del maggio scorso, ben sapendo che il lavoro da fare in città è ancora molto e che anche nei prossimi tre anni dovremo impegnarci al massimo per dare le risposte ai bisogni e alle aspettative dei milanesi. Il sondaggio pubblicato oggi ci conferma però che la direzione è quella giusta

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: