Milano prima della classe

università di MilanoMilano è prima anche nella speciale classifica dei secchioni: nell'istruzione superiore ha, infatti, il maggior numero di laureati d'Italia.

Ma Milano primeggia non solo a livello nazionale, la densità di studenti universitari le fa anche conquistare il vertice fra le grandi città europee nella percentuale di laureati sulla popolazione attiva.

Secondo il 17esimo rapporto annuale stilato dalla Camera di Commercio, Milano con i suoi 34 mila laureati è prima in Italia per studenti che concludono il ciclo universitario e prima per numero di studenti che hanno conseguito un master o un dottorato di ricerca (5.019).

Milano primeggia anche in Europa: è infatti prima tra le città europee per densità di studenti universitari e post-universitari sulla popolazione residente tra i 15 e i 64 anni, sfiorando il 20%.

La camera di commercio ha approfittato di questa ricerca per comunicare anche quali sono al giorno d'oggi le lauree più facilmente spendibili sul mercato:

Rispetto alla domande delle imprese, tra i laureati lombardi ci sono troppi pochi ingegneri (l'offerta degli ingegneri elettronici è del 70% più bassa rispetto alla domanda delle imprese), ma anche pochi laureati nel campo economico gestionale (rapporto offerta/domanda: 0,7), chimici e farmaceutici (rapporto offerta/domanda: 0,5), psicologi (0,5) nonché medici e odontoiatrici (0,5).

Tra le specializzazioni in cui invece l'offerta di laureati supera la domanda, le lauree politico-sociali sono quelle che trovano più concorrenza: per ogni domanda di lavoro da parte delle imprese ci sono 3,4 laureati. Troppi anche i giuristi (rapporto offerta/domanda: 2,1), gli architetti (2,6), i laureati in lingue (1,5) e soprattutto i geologi (rapporto offerta/domanda: 4,2).

[via City]

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: