Bagarini? No, grazie!

Settimana scorsa è venuto a Milano Vasco per i suoi concerti, successone e biglietti esauriti. Non solo, ha anche ampiamente rispettato i limiti sonori imposti dal comune. Ma non tutti sono così rispettosi delle leggi.

Fuori dallo stadio, chi c'è stato può confermare, c'erano quasi più bagarini che venditori di panini. Una vera invasione, avevano in mano i cartellini con scritto compro e con il loro modo di fare aggressivo e non particolarmente garbato andavano in giro urlando "Compro vendo".

I biglietti li vendevano a 200 euro, considerate che 'originali' costavano una cinquantina. Questo sporco traffico, che immagino sia ben organizzato e ramificato, ha però subito un colpetto. La guardia di finanza ha sequestrato 700 biglietti e bloccato sette bagarini, tre sono stati denunciati per vendita di tagliandi falsi, mentre gli altri sono stati segnalati alla Prefettura perche' rivendevano biglietti regolari pur non essendo dei rivenditori autorizzati.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: