Uccide marito e figlio, ferisce la figlia: era depressa

Ha ucciso a coltellate il marito 41enne e il figlio di 10 anni, mentre dormivano. Poi ha colpito, sempre con il coltello, la figlia di 8 anni e si è ferita. Questa, almeno secondo i primi accertamenti, la dinamica di una strage familiare a Melegnano, alle porte di Milano.

L'accusata è una donna di 33 anni, Teresita Aguila, di nazionalità filippina: si occupava della portineria di un'azienda e viveva con la famiglia in un appartamento all'interno dello stabilimento. Pare che da tempo soffrisse di depressione.

La bambina è ricoverata al Niguarda e le sue condizioni sembrano molto critiche. Meno grave la madre, presunta colpevole dell'omicidio plurimo: lei si trova alla climica Humanitas di Rozzano.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: