Il Planetario di Milano ha bisogno di 10 milioni

Il Planetario milanese, decisamente più stagionato rispetto ai suoi colleghi di alcune grandi città europee, ha bisogno di nuove strutture. In particolare al Planetario servirebbe un nuovo proiettore (e delle sedie più comode aggiungo io), dato che i pezzi di ricambio di quello attuale pare non esistano più. Il proiettore in uso, venne, infatti, donato nel 1968 al Planetario da Ulrico Hoepli.

Vittorio Sgarbi, assessore alla cultura, ha dichiarato all'ansa:

"Il planetario va benissimo, e io non lo vorrei migliore di cosi' - scherza - pero' loro chiedono anche 10 milioni di euro", Sgarbi aggiunge ''è come avere una bella Jaguar degli anni '60. Hai un bel dire che non ci sono i pezzi di ricambio, è comunque una bella macchina! Però i tecnici sono loro e non e' che mi posso mettere a fare il grillo parlante per una materia che non e' la mia. A naso, ho dei dubbi. Ma se c'è un privato che, come fece Hoepli, mette una parte di questi soldi, allora forse si puo' trovare un compromesso''

Potremo ancora vedere le stelle? Bhe, se c'è qualche ricco mecenate lettore di 02blog che ha voglia di farsi avanti si faccia vivo con il planetario!

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: