Angels in America all'Elfo

Ritorna a Milano un cult teatrale della New York dei primi anni '90. Angels in America, al Teatro dell'Elfo dal 23 ottobre al 18 novembre, raccoglie in un unico titolo due commedie "Si avvicina il Millennio" e "Perestroika". L’impresa è titanica: complessivamente, sette ore di spettacolo, più di trenta personaggi, otto atti, 59 scene, un epilogo.

E poi, in omaggio al sottotitolo della commedia, Fantasia gay su temi nazionali, una struttura che ricorda appunto una «fantasia», un’opera musicale con scene e battute che si sovrappongono, angeli che volano e ben 71 cambiamenti d’ambiente: dalle camere da letto alla corsia d’ospedale a Central Park al Polo Sud.

"Si avvicina il Millennio" nasce come lavoro su commissione nel 1987, quando a Tony Kushner (premio Pulitzer e sceneggiatore del film Munich) viene chiesto di scrivere una commedia sull’impatto dell’Aids nella comunità gay di San Francisco. Va in scena nel 1991 e due anni dopo arriva a Broadway. Il successo è immediato: Kushner vince il Pulitzer, due Tony, una miriade di altri premi, Robert Altman realizza una versione televisiva anch'essa pluripremiata.

Kushner diventa un nuovo Arthur Miller e il suo matrimonio in Massachussetts viene segnalato sulla pagina dei «matrimoniali» del New York Times (è la prima volta che il giornale dedica quello spazio a una coppia gay). Per tutti questi motivi ed altri ancora: onirico, politico, coinvolgente, dissacrante ed accusatorio - da vedere. Per altre info: una galleria fotografica, il MySpace e il video della mini serie tv, nel seguito.

  • shares
  • +1
  • Mail