CityLife: fermi i lavori per la Park Tower

Che il progetto fosse controverso era noto da tempo. Di giorni fa la notizia che il cantiere di Citylife, ex-recinto della Fiera, è in pausa forzata. Il termine lavori previsto per la metà dei complessi in costruzione era per Expo 2015. La torre di Isozaki – che una volta ultimata sarà l’edificio più alto d’Italia – dovrebbe essere pronta per il 2014.

In discussione sono circa 130 appartamenti, poco più del 10% delle unità abitative previste (su carta 1.200) nell'imponente progetto immobiliare che si estende su 360mila metri quadri nella parte nord-ovest della città. Motivi? Forse la paura di invenduti, visto il costo spropositato che questi appartamenti avranno sul mercato (si parla di circa 8.500 euro al metro quadro). Ragionevolmente di questi tempi forse meglio essere prudenti e non avere appartamenti invenduti.

Il lusso tentenna di questi tempi e ciò ha spinto i vertici di Citylife di sospendere la costruzione sei super appartamenti. In pratica un momento di riflessione per vedere se è il caso di riprogettare il taglio degli appartamenti, magari riducendo le metrature. Da evidenziare che i tre edifici minori firmati da Libeskind, che affacciano su piazzale Giulio Cesare, sono già da tempo in grave ritardo rispetto al resto del complesso residenziale.

Per quanto riguarda le altre residenze è confermata la conclusione entro l'estate dei rogiti delle unità firmate da Zaha Hadid (vendute per il 60%), per una consegna chiavi in mano entro settembre, così come per le altre abitazioni Libeskind (vendute per il 35% circa).

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: