Firme per la lista "Maroni Presidente": indagato il consigliere provinciale monzese Giuliano Beretta

UPDATE!
Il tweet di Matteo Salvini:


Dopo il caso delle firme false (o meglio, doppie) sulle liste Albertini/Monti, esplode un nuovo caso: il consigliere provinciale monzese della Lega Nord, Giuliano Beretta, è stato indagato per falso dalla procura di Monza.

E' accusato infatti di aver falsamente autenticato circa 900 firme raccolte nella circoscrizione Monza e Brianza a sostegno della lista "Maroni Presidente" alla Regione Lombardia. Anche se lui ha confermato di aver "svolto le pratiche in modo regolare incontrando di persona tutti i firmatari della lista".

L'indagine, leggiamo sul Corriere è partita da una denuncia dei radicali, che chiedevano di fare chiarezza sulla sospetta raccolta delle 1.200 firme, avvenuta in poco tempo (quattro o cinque giorni), nella circoscrizione brianzola: sono emerse irregolarità per quanto riguarda le procedure di autentificazione dell'80% delle sottoscrizioni. Un gruppo di elettori avrebbe anche raccontato di aver firmato un foglio 'fatto girare' in famiglia.

Gli atti, con l'esito degli accertamenti, sono già stati trasmessi all'ufficio centrale elettorale presso la Corte d'appello di Milano.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: