I City Angels promuovono una nuova legge contro lo sfruttamento dei minori

Lo sfruttamento dei minori per delinquere è una triste realtà. Non si contano scippi e borseggi perpetrati da minori di 14 anni che una volta presi vengono rilasciati perché non punibili dalla nostra legge. Ne approfittano adulti senza scrupoli, che mandano i bambini (di solito i loro figli o nipoti) a borseggiare, scippare, rubare. Secondo i City Angels, l'associazione di strada creata da Mario Furlan, il fenomeno è quasi interamente riconducibile ai rom romeni.

Per risolvere la piaga i City Angels avanzano una proposta di legge sul recupero di questi minori e sulla punibilità dei loro sfruttatori. In pratica il disegno consiste nel punire direttamente gli sfruttatori per poi avviare programmi di tutela e assistenza dei piccoli rom. Una proposta concordata anche con l'appoggio di esponenti della comunità rom rumena, che chiedono più rigore contro i loro colleghi rom che delinquono.

La conferenza stampa per la presentazione della legge si tiene questo giovedì 25 ottobre alle 14 nel luogo "simbolo" di Milano per gli scippi e i borseggi ad opera dei piccoli rom, e dove alcuni ragazzini sono anche indotti a prostituirsi: piazza Duca d'Aosta, davanti alla base operativa dei City Angels (sulla destra guardando la Stazione).

  • shares
  • +1
  • Mail