Milano discute del PGTU che blinderà Area C

Approda in Consiglio comunale il Pgtu (Piano Generale del Traffico Urbano) contenente la delibera istitutiva di Area C

Approda in Consiglio comunale il Pgtu (Piano Generale del Traffico Urbano) contenente la delibera istitutiva di Area C, che smetterà così di essere un provvedimento sperimentale per divenire definitivo. La nuova natura del provvedimento metterà al riparo il ticket da eventuali ricorsi, che ne hanno segnato l'esistenza dalla sua entrata in vigore. Ma le vere novità non scatteranno subito. Modifiche e correzioni, a partire dalle minimulte per chi paga la contravvenzione entro sette giorni dall'infrazione, non entreranno in vigore prima di settembre. Così come le modifiche che dovranno essere effettuate sulle segnaletiche.
Tutto ruota attorno a quello che viene chiamato Pgtu: è il Piano generale del traffico urbano, che detta le linee guida — tra nuove Zone 30, piste ciclabili e corsie riservate ai tram — della mobilità futura della città. In quel documento, che sbarcherà in giunta all'inizio di questa settimana per un ultimo passaggio formale dopo le osservazioni arrivate dai cittadini e dai comitati, è contenuto il principio del ticket. Lunedì prossimo, dopo il passaggio in commissione, inizierà la discussione in aula consiliare sulla congestion charge: il dibattito sarà solamente politica, nessuno spazio a cambiamenti sul provvedimento.

Così l'assessore Maran spiega le tappe della discussione:

Il Piano è utile sia perché ci permette di contestualizzare Area C, sia perché ci aiuta a disegnare una città che guarda alla mobilità sostenibile. Da qui all'estate faremo tutti gli incontri e i confronti utili, ascoltando categorie e associazioni, per capire come Area C possa migliorare ancora di più. Queste forme di limitazione del traffico, assieme all'incentivo all'uso delle bici, agli interventi per l'efficienza energetica sui riscaldamenti e al potenziamento dei mezzi pubblici, rappresentano di fatto un grande piano di lotta all'inquinamento. Dobbiamo avere il coraggio di andare avanti

  • shares
  • +1
  • Mail