Chi è Filippo Del Corno: il nuovo assessore alla Cultura di Milano

Compositore di calibro internazione, prende il posto del ben più noto Stefano Boeri.

Per un architetto che se ne va tra le polemiche, c'è un compositore in arrivo. Filippo Del Corno è il nuovo assessore alla Cultura del Comune di Milano. Non un nome noto, probabilmente conosciuto solo negli ambienti degli appassionati di musica, visto che di professione fa il compositore.

Nato a Milano nel 1970, si è diplomato nel 1995 in Composizione al Conservatorio, studiando con Azio Corghi e Danilo Lorenzini. Il primo lavoro importante è dell'anno successivo, quando lavora all'European Requiem insieme ad altri musicisti e comopositori provenienti da tutta Europa. Nel 1997 fonda il gruppo Sentieri Selvaggi, per la promozione della musica, ma il salto di qualità arriva nel 2001: va in scena la sua opera "Orfeo a fumetti", tratta dal libro di Dino Buzzati. Debutto a Milano, ma l’opera riscuote un grande successo e viene ripresa a Torino, Mantova, Roma.

E poi ancora musica, musica e musica (presenza al MiTo, la composizione Confront reality, il concerto per pianoforte e orchestra Not In My Name). Per dire che non si è mai occupato d'altro e che si tratta di un nome nuovissimo nel mondo della politica. E a giudicare dal suo sito - ma potremmo sbagliarci - non sembra mai aver fatto concerti di beneficenza o quel genere di cose che spesso spicca in artisti con vocazioni politiche. Di lui si può intuire una passione per il cinema di Lars Von Trier (visto che ha riportato le regole del Dogma nel mondo della musica).

  • shares
  • +1
  • Mail