Parcheggi a Milano, i soliti privilegiati: l'elenco dei permessi per la Sosta Libera

Tra i nomi politici, giornalisti, dirigenti e funzionari

Mentre voi (e noi) poveri mortali passate anni della vostra vita in giro per cercare parcheggio, maledicendo nell'ordine

1. chi parcheggia male occupando potenziali posti disponibili
2. i residenti detentori di bollino (e voi, o perchè arrivate da fuori Milano o perchè abitate in un'altra zona della città, non ce l'avete)
3. il dover andare per forza in auto in zone dove il parcheggio non è mai esistito , e in cui le auto fanno ormai parte dell'arredo urbano (zona Conchetta, zona Tortona e i Navigli in generale)
4. quello s%&$"!o che vi ha appena ciulato da sotto il naso l'unico posteggio disponibile mentre voi girate da almeno un'ora intorno allo stesso medesimo isolato

c'è chi alla facciazza vostra ha il permesso di parcheggiare ovunque, grazie ai permessi di Sosta Libera del Comune di Milano.

Sì sì, avete capito bene, OVUNQUE.

L'elenco di questi privilegiati l'ha reso pubblico Marco Cappato dei Radicali (qui l'elenco completo): al di là dei beneficiari per motivi - sacrosanti - di tipo sanitario o di pubblica sicurezza - ci sono ad esempio alcuni parlamentari europei , consiglieri e assessori comunali/regionali/provinciali, funzionari e dirigenti, Onorevoli sparsi tra Camera e Senato, giornalisti (non solo direttori, ma anche ad esempio Valerio Staffelli)...un vero e proprio fiume di permessi.

Quello che ci chiediamo noi, ancora una volta, è questo: ma sono proprio necessarie tutte queste 37 pagine di permessi?

A ottobre erano 36 le pagine, ed era stato detto che sarebbero diminuite...

  • shares
  • +1
  • Mail