Area C, accordo tra rimesse e Comune

Sconto sul ticket dei Bastioni per chi usa i parcheggi interrati

I rappresentanti di sessanta parcheggi a pagamento e il Comune di Milano hanno trovato un'intesa sulle regole e le tariffe del ticket di ingresso nella Cerchia dei Bastioni per chi posteggia negli autosilo all'interno di Area C.
Il Comune farà pagare un biglietto scontato di 3 euro (anziché i soliti 5) per tutti coloro che decidono di affidare l'auto in uno dei parcheggi a rotazione: in cambio i parcheggi promettono finanziamenti alla battaglia contro la sosta irregolare e selvaggia sulle strade e assicurano il servizio di carro attrezzi per la rimozione delle auto.
L'accordo ha almeno tre fondamentali obiettivi: ricucire il rapporto tra amministrazione e imprese che protestano perché il traffico in centro è calato del 30%, ottenere il ritiro di alcuni dei tanti ricorsi che sono ancora pendenti al Tar e riformare il sistema della sosta nel centro storico.

Le linee guida del progetto prevedono un intervento al fine di soddisfare le esigenze di sosta, ridurre le strisce blu nei Bastioni e regolamentare la sosta stessa. In pratica le strisce blu saranno cancellate nelle zone già servite da parcheggi e quegli spazi saranno convertiti in corsie ciclabili e percorsi pedonali. Le auto in cerca di parcheggio saranno indirizzate e condotte nei sessanta parcheggi interrati del centro e la sosta sarà incentivata dallo sconto di due euro su Area C.

Assistiamo dunque a un cambio di visione nel secondo anno del ticket: il Comune ha raggiunto l'obiettivo di diminuire le auto all'interno dei Bastioni e ora prova a nasconderle sottoterra. L'alleanza con i garagisti è dunque un passaggio obbligato per la creazione di nuove aree pedonali e piste ciclabili, fortemente voluto dall'amministrazione arancione.
Ma per incentivare l'uso delle rimesse interrate occorre un maggiore controllo contro il parcheggio selvaggio: fin dalla nascita del ticket, infatti, i garagisti lamentavano il fatto che non ci fosse una dura punizione contro la sosta non autorizzata in centro. Tradotto vuol dire: nessuno nelle rimesse e licenziamento tra gli addetti. Ora, il dialogo con Palazzo Marino è aperto: sconto sul ticket per i clienti dei garage e in cambio le rimesse si dicono pronte a sostenere nuove assunzioni tra gli ausiliari della sosta e fornire mezzi e personale d'intervento per la rimozione. Più controlli del Comune uguale ritiro dei ricorso. Pace fatta? Si attende che l'accordo si trasformi in una vera e propria convenzione.

  • shares
  • +1
  • Mail