Cocaina, un rapporto privilegiato con i milanesi

Pare sia proprio così, i milanesi oltre ad essere gran lavoratori, ottimi padri di famiglia e bravi vicini di casa, pare siano anche dei grandi appassionati di cocaina. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, i milanesi che si fanno di polverina sono aumentati vertiginosamente negli ultimi due anni. L'aumento, i dati arrivano dall'asl, si aggira intorno al 26%. Mica male.

Secondo i dati del Pirellone chi usa cocaina non si ritiene, a torto, un tossicodipendente e di conseguenza sottovaluta i pericoli dovuti al suo vizietto. La Regione, per far fronte a questa armata di consumatori (che per altro foraggiano economicamente la criminalità organizzata e non), ha stanziato 448.000 euro da utilizzare nei centri di cura delle dipendenze.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: