Emergenza immondizia, tra 3 anni anche a Milano?

E' gia da tempo che a Milano si parla della creazione di un nuovo termovalorizzatore, ovvero un posto dove trasformare l'immondizia in energia. Palazzo Marino aveva calcolato che entro il 2011 i rifiuti prodotti da Milano sarebbero incrementati a tal punto da non poter più essere smaltiti adeguatamente. Si parlava di 507mila tonnellate, ovvero 57mila in più di quelli smaltiti oggi.

Ma dove piazzare il termovalorizzatore? Si era parlato di Opera, ma non tutti sono contenti di ospitare in casa loro una struttura di questo genere. In particolar modo, oltre ai cittadini, avevano alzato barricate verdi ed ambientalisti rilanciando un discorso di maggior raccolta differenziata.

Al tempo stesso la questione, a livello istituzionale, ha creato due assi Milano+Regione vs. Provincia. I primi per la costruzione, la provincia contro. La Provincia sostiene infatti che i conti di Palazzo Marino siano errati e che non ci saranno tutti quei rifiuti in più, il comune, secondo la provincia, conteggia anche i rifuti del monzese che appartangono alla futura provincia di Monza.

La soluzione in temi come questo non ce l'ha in tasca nessuno, anche perchè è difficile conoscere e saper leggere i dati. Voi che percezione avete di tutta la questione?

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: