In via Gluck inaugura il nuovo Museo delle locandine "Fermo immagine" e una mostra su Liz Taylor

Con la mostra-evento Impareggiabile Liz, allestita per celebrare il 50° anniversario del colossal Cleopatra (1963), a due anni dalla scomparsa di Liz Taylor, inaugura Fermo Immagine- Museo del Manifesto Cinematografico di Milano, nuovo spazio espositivo situato nella storica Via Gluck di celentanesca memoria.


La nascita di un nuovo museo è sempre un bel evento. Ancora di più se ubicato in via Gluck, strada densa di significati e storie. Qualche tempo fa la proposta di inserire la via cantata dal molleggiato tra i beni culturali e paesaggistici da tutelare. E a pochi metri più avanti del 14, dove nacque Celentano, inaugura Fermo Immagine – Museo del Manifesto Cinematografico di Milano - un museo privato gestito dall’Associazione Atelier Gluck Arte, che già si candida a nuovo punto di riferimento per tutti gli appassionati di cinema.

Il nuovo museo sorge dove c'era la ditta Orsi, fabbrica di strumenti musicali a fiato, una palazzina industriale degli anni '30, splendido esempio di riqualificazione. Due sale, 50mila cimeli, tra manifesti, locandine, fotobuste e soggettoni, un archivio enorme, pregno di suggestioni cinematografiche.

In esso si possono trovare pezzi storici come i manifesti dei capolavori dei più grandi registi, da Federico Fellini a Alfred Hitchcock, da Luchino Visconti a Stanley Kubrick, di tutti i generi, dal western al cartone animato, dall’horror al drammatico, dal melodramma alla commedia all'italiana, ma anche vere e proprie curiosità provenienti da tutti i paesi del mondo, dagli anni Venti ad oggi. Il più raro è l'originale di Ombre Rosse di Ford, anno 1939.

Parte della collezione è visibile in esposizione permanente all’interno degli spazi del Museo, ma soprattutto nel corso delle mostre allestite nel corso dell’anno. Si comincia con una mostra dedicata ad Elizabeth Taylor e a "Cleopatra". "Impareggiabile Liz" il nome della mostra: poster, locandine, bozzetti e foto di scena, con un focus su Cleopatra, colossal faraonico, che compie 50 anni, film che richiese anni di lavorazione e che nel 1963 mandò in rovina la 20th Century Fox.

Domani, venerdì 19, la vernice alle 19 (ingresso libero) con la sosia ufficiale della Taylor, Marina Castelnuovo. Sono esposte anche 4 copie di abiti indossati da Liz realizzate dalla Sartoria Pia Rame di Milano, nonché copie dei suoi famosi gioielli realizzati da De Liguoro Bijoux di Milano.

Da martedi a domenica dalle 14.00 alle 19.00
Lunedì chiuso

Per la mostra inaugurale "Impareggiabile Liz" l'ingresso è gratuito
Le mostre successive saranno a pagamento: 5 euro intero, 3 euro ridotto

  • shares
  • +1
  • Mail