Parcheggio in via Ferrante Aporti: il Comune stoppa i lavori

Residenti in rivolta e troppi ritardi, la giunta Pisapia ferma tutto. Ma così si fermano anche i progetti di riqualificazione

Giusto ieri parlavamo dello stato di abbandono in cui giacciono gli ex Magazzini Raccordati che corrono per due chilometri sotto i binari della Stazione Centrale. Si sa che gli abitanti della zona vogliono che i magazzini vengano recuperati, che prima di iniziare i lavori di recupero i proprietari di Grandi Stazioni vogliono costruire il mega parcheggio sotterraneo di cinque piani. Proprio quello che gli abitanti della zona contestano con tutte le loro forze.

E così si è arrivati a una situazione di stallo. Complice anche la contrarietà della giunta Pisapia, che non ha mai apprezzato il progetto di un parcheggio così grande e che farebbe partire il rilancio della zona attraverso una colata di cemento. Adesso è arrivato lo stop ai lavori, deciso dall'assessore all'Edilizia Lucia De Cesaris visti anche i ritardi che continuano ad accumularsi da oltre un decennio.

Le spese lievitano, i lavori latitano, i ritardi si accumulano. E come se non bastasse i residenti sono sul piede di guerra. Queste le ragioni che hanno portato il Comune a decidere per lo stop, considerando anche le pochissime chance (anzi, zero chance) che il maxiparcheggio interrato fosse pronto per l'Expo.

Il problema da risolvere adesso è quello relativa alla rinascita della zona: si pensava di fare qui un nuovo distretto della movida milanese, ma come presupposto necessario Grandi Stazioni poneva la costruzione del parcheggio. E adesso?

  • shares
  • +1
  • Mail