Polizia Locale Vs. Polizia, è scontro a Milano

Tutto nasce da un incidente stradale sulle strade di Milano, non fatto con una delle due lamborghini in dotazione della polizia per fortuna. Una pattuglia della polizia stava inseguendo un'auto, la pattuglia ha avuto un incidente, sia l'autista della gazzella che il civile sono stati portati in ospedale. Una volta là sono stati raggiunti dagli agenti della polizia locale, che hanno fatto le domande di rito oltre agli accertamenti su alcol e droghe prescritti dal codice in caso di incidenti. Ovvero esami di urine e sangue ad entrambi gli incidentati, poliziotto e civile.

Il giorno dopo esplode il caso. Il sindacato Uilps (polizia) emette un comunicato, riprendo dalla Repubblica di oggi, dove si dice che "la polizia locale si è permessa di sottoporre un collega della polizia di stato (organo principe e superiore) ad esami clinici. Non è accettabile!!!". I sindacati della polizia locale ribattono affermando che i vigili hanno solo svolto il loro dovere e affermano di non essere un corpo di serie b. Infine interviene anche il questore Indolfi (sempre da Repubblica):

"Pur condividendo il principio che tutti sono uguali davanti alla legge, e che in particolare la polizia non ricerca corsie preferenziali, non posso non rilevare l'inopportunità di sottoporre ai test il personale che in servizio incorre in un incidente stradale. La vicenda per quanto mi riguarda è stata oggetto di un necessario e deciso chiarimento con il comando dei vigili. E' superfluo ricordare che sui controlli e sullo stato di salute del personale, la polizia è particolarmente attenta, grazie anche alle proprie strutture sanitarie"

La polemica sembra però essere lontana dall'essere conclusa.

  • shares
  • +1
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: