Crack mutui subprime: anche Milano nel baratro?

La faccenda dei mutui subprime aveva provato a spiegarcela una puntata di Report, ma senza una laurea in Bocconi credo che a molti siano rimasti oscuri non pochi punti. Questo perché di punti certi ce ne sono pochi: uno di questi è che anche il Comune di Milano ha investito in questo rischioso strumento finanziario, e che sta tentando in ogni modo di tenere nascosta la cosa.

O quantomeno a farci meno rumore possibile intorno, perché le cifre dell’investimento potrebbero fare girare la testa, e perché non sarebbero poi proprio un ottimo biglietto da visita in vista di eventi come l’Expo del 2015. Ma la faccenda è proprio che con i subprime ci si garantisce liquidità istantanea, rimandando al futuro i conti con l’oste. E i soldi servono, subito.

Il guaio è che in questo caso l’oste non è solo, ce ne sono quattro: Ubs, Deutsche Bank, Depfa Bank, JpMorgan. Qui, sul sito di Gianni Barbacetto si spiega tutto molto bene. Di recente sono stati nominati tre saggi per indagare quali e quanti siano i rischi finanziari per il Comune. Sarebbe interessante sentire qualcuno della giunta a riguardo.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: