All’ Hostaria Borromei si cena con Salvador Dalì

Amanti dell’arte surrealista e della buon cucina? Ecco un sublime appuntamento che coniuga due passioni di molti che offre la possibilità di ammirare, gustare e, per chi può, acquistare alcune opere di uno degli esponenti del surrealismo tra i più apprezzati e ammirati nei musei di tutto il mondo.

Parliamo di “Les Diners de Gala”, un evento davvero particolare che nasce dalla collaborazione fra la galleria Pisacane Arte (via Pisacane 36, www.pisacanearte.it) e la storica Hostaria Borromei (via Borromei 4, www.hostariaborromei.com).

Da stasera e fino al 15 maggio, la splendida cornice del ristorante ospita nella sua corte una mostra di litografie di Salvador Dalì tratte dal libro di cucina surrealista “Les Diners de Gala”, scritto dall’artista nel 1971 insieme ad un “cuoco segreto”, di 136 stravaganti ricette, specialità dell’amata moglie Gala, che il genio catalano esprime nella sua onirica visione.

Le opere esposte sono acquistabili contattando la galleria Pisacane Arte che, per chi fosse interessato, vanta una collezione di oltre cento opere grafiche del maestro spagnolo.

Stasera, martedì 23 aprile, l’inaugurazione aperta a tutti, con uno speciale aperitivo (alle 18.30) e poi, per chi avrà prenotato (tel. 02.86453760) una cena a 35€ bevande incluse, con un menu di portate ispirate a quelle ideate da Dalì.

Come antipasto un tris surreale di carne rossa monarchica con Ipermolle su cucchiaio (tartare di carne con uovo), una cascata di gamberi (gamberi in salsa rosa) e un piccolo capriccio di pan con tomate catalano. Si passa poi ad una zuppa di pesce alla Dalì, alle piccole delizie di carne a pois verdi, a dei gamberoni punzecchiati (spiedino di gamberi e spada) per concludersi con le “voglie notturne di Gala”, una crema catalana con biscotti.

Un viaggio di gusto che, solo su richiesta, può essere prenotato al ristorante che, per chi non lo conoscesse, è una vera chicca del panorama milanese. Un tuffo nel passato - dato che la struttura conserva ancora molti elementi del ‘400, quando era una stalla della nobile famiglia Borromei, - e nella tradizione con una cucina milanese a cura del signor Alberto che dopo venti anni di attività affianca ancora oggi la nuova gestione di Isidoro Sardina.

Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei

Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei

Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei
Salvador Dalì all\\\'Hostaria Borromei

  • shares
  • Mail