Derivati: il Comune di Milano rischia il crack?

Avevamo parlato in passato dei rischi che il Comune di Milano si era preso con i derivati; ora ci sono delle cifre. Secondo Marilena Adamo, capogruppo del PD, se il Comune chiudesse ora le operazioni di swap, ci sarebbe una perdita di 263 milioni di euro, come riportano oggi il Corriere nelle pagine milanesi e Milano Finanza.

Il Mondo, in un’inchiesta pubblicata poche settimane fa, era stato leggermente più ottimista: si pensava che ci fossero perdite “solo” di duecento milioni di euro. Invece pare le cose stiano diversamente: ad effettuare la nuova stima è stata Bloomberg. La commissione di saggi promessa dal consiglio comunale di cui vi avevamo parlato nell’altro post, non aveva mai iniziato i lavori.

Forse sarebbe il caso che Letizia Moratti si decidesse a fare chiarezza su una questione che si trascina da troppi mesi senza che si sappia nulla di certo.

  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: