Ottavio Missoni è morto

Il grande stilista è scomparso all'età di 92 anni.

Ottavio Missoni è morto questa notte nella sua casa di Sumirago nel Varesotto, all'età di 92 anni, dopo una lunga malattia. Era stato dimesso il primo maggio dall'ospedale di Circolo di Varese, dove era stato ricoverato per uno scompenso cardiaco, ed era tornato nella sua villa di Sumirago, in provincia di Varese. Il grande stilista era nato a Ragusa di Dalmazia l'11 febbraio 1921.

"Per la moda non ho mai avuto alcun interesse", diceva questo di sé Missoni; che attribuiva al caso le sue maglie a righe che lo hanno reso celebre. "Avevamo delle macchine che potevano fare solo le righe, ma con quelle e il colore si può avere un'espressione infinita". Appassionato di corsa, un talento naturale, nella sua carriera sportiva ha vinto otto titoli nazionali partecipando anche alle Olimpiadi di Londra del '48, dove arrivò in finale, ma classificandosi ultimo dopo essere inciampato.

Missoni a Trieste aveva già aperto un laboratorio di maglieria, in società con l'amico Giorgio OberwegerIl, periodo a cui si riferisce l'aneddoto sulle macchine che potevano "fare tessuti solo con le righe". Ma il successo arriva nel quartier generale dell'azienda a Sumirago, nel varesotto, dove Missoni e la moglie Rosita Jelmini - la cui famiglia possedeva una fabbrica di scialli e tessuti - si trasferiscono nel 1954.

Nei primi anni '60 arrivano le copertine sulle riviste di moda, innovazioni importanti e poi la consacrazione, nel 1976, con l'apertura della prima boutique a Milano.

  • shares
  • +1
  • Mail