Porta Venezia: parte da qui la rivoluzione "Zona 30"

il comune di Milano ha istituito con relative ordinanze due nuove "zone 30", ovvero strade in cui il limite di velocità per auto e moto sarà di 30 km/h. Entrambe a Porta Venezia: "Melzo" e "Lazzaretto".

Ampiamente anticipate ed ora eccole le prime Zona 30. Il Comune ha già stanziato 3 milioni di euro per quartieri periferici e semicentrali e i prossimi interventi per la mobilità sostenibile riguarderanno Figino, Muratori, Paruta, Solari, Colonna, Dergano e Frattini.

Questa la strada intrapresa dal Comune per conciliare la mobilità tra pedoni, ciclisti e automobilisti nelle zona del centro, senza dover spendere soldi in piste ciclabili. Una politica peraltro già seguita nei comuni più piccoli dell'hinterland, dove sono allestite aree protette per i pedoni e dove il limite dei 30 km/h è la prassi.

Le due zone, Melzo e Lazzaretto, sono entrambi situate in prossimità di corso Buenos aires, quartiere che sarà interessato da una riqualificazione e sistemazione degli incroci. Nel 2014, infatti, saranno realizzati lavori di riqualificazione in via Melzo e di sistemazione di altri incroci all’interno delle vie a 30 chilometri orari. Inoltre, viale Tunisia nei prossimi mesi sarà interessato dai lavori per la realizzazione di due corsie ciclabili monodirezionali lungo entrambi i lati della carreggiata. In futuro, infine, sarà pedonalizzato largo Bellintani.

  • shares
  • +1
  • Mail