Il nuovo rettore della Bicocca: chi è Cristina Messa

Direttore del Dipartimento Scienza della Salute, ordinaria di Diagnostica per immagini e membro del Senato Accademico. Prende il posto di Marcello Fontanesi.

Eletto ieri alla quarta votazione il nuovo rettore della Bicocca, con 408 preferenze: trattasi di Cristina Messa, che entrerà in carica a ottobre e ci resterà fino al 2019. E' il primo rettore donna per un ateneo milanese, la quarta in Italia dopo Trento, Udine e Orientale di Napoli. Dopo l'elezione le prime parole: "Sarò il rettore di tutti. L'Università di Milano-Bicocca ha di fronte a sé sfide cruciali che possono essere affrontate solo mettendo in rete le molteplici risorse e competenze presenti nel nostro ateneo. Lavorerò perché questo si realizzi".

Ecco il suo profilo: laurea in Statale, da un anno direttore del Dipartimento Scienza della Salute, ordinaria di Diagnostica per immagini e membro del Senato Accademico. In Bicocca è professore associato dal 2001 e ordinario dal 2007. La sua formazione è avvenuta nel gruppo dell'ex ministro della Salute Ferruccio Fazio, ancora oggi docente in Bicocca. Dal 2011 è anche vicepresidente del Cnr.

Il consenso nei suoi confronti è arrivato grazie anche alla fondazione Tecnomed, di cui Messa è responsabile scientifico e che ha avuto un gran successo grazie alla produzione del radiofarmaco tracciante. Consenso, si sottolinea, che non le è arrivato solo da Medicina, ma è stato ampiamente trasversale.

E così, Cristina Messa prende il posto dell'ormai ex rettore: Marcello Fontanesi, professore di Fisica, 73 anni, che lascia la guida dell'ateneo dopo quindici anni. Dalla nascita nel 1998, la Bicocca ha moltiplicato la sua offerta, arrivando ad avere più di sessanta corsi, fra lauree triennali e magistrali, in più aree, da quella economico-statistica a quella giuridica, medica, psicologica, sociologica, scientifica e della formazione.

  • shares
  • +1
  • Mail