Chapeau!, un party da “tanto di cappello”!

Sabato 1 giugno allo Spazio Giulio Romano un evento intrigante per creativi e curiosi a cui partecipare indossando il più bel cappello del vostro guardaroba.

Ci sono feste a tema che spiccano per la loro originalità e quelli organizzati da Rosaspinto di solito fanno sempre centro. Per questo ci piace segnalare questo party che vede lo zampino del “laboratorio creativo e sigla di impulsi artistici” e che nasce per festeggiare degnamente il secondo anno di attività di “Modalità Demodé”, web magazine che coinvolge e promuove realtà creative del panorama italiano e internazionale.

Dalle 22, “Chapeau!” propone un vero e proprio happening che riunisce performance live, designer, artisti, tatuatrici, filmmaker, live painting e divertimento assicurato.

Sul palco due band: gli Amanda Mabet per un viaggio nell’electro-rock e la Four On Six band con le sue sonorità che mescolano swing, jazz melodico, chanson française e musiche popolari in chiave manouche, dal ritmo tipico della musica gitana.

La musica prosegue poi fino alle 3 con il djset di ThePerseverance, producer creatore del party “Akeem Of Zamunda” e Edo Marani, tra i fondatori della club night “Till Death Do Us Part Y!”.

E mentre la musica gira si ammireranno le improvvisazioni di giocoleria LED con gli artisti dell’errore e del gruppo di danza sperimentale, Cassandra Babylon; l’arte del disegno con nastro adesivo di No Curves; le installazioni di Yradia, di Atchu Art e di Tête De Bois. O ancora partecipare al progetto di crowdfounding del filmmaker Patrick Caldelari Full, “17.34 - I wanna be a producer!”, per realizzazare un cortometraggio, farsi rapire dall’alfabeto di logogrammi (lettere accoppiate), che uniti tra loro possono comporre tutte le parole di Robb de Matt e provare sulla propria pelle uno stencil tattoo surreale di Inky Valentine.

Il tutto è fruibile gratuitamente perchè per entrare al party è sufficiente indossare un cappello. Dalle 22, in via Giulio Romano 8.

  • shares
  • +1
  • Mail