Graduatorie iscrizioni nidi e scuole dell’infanzia, anno 2013-2014: liberati mille posti

C'è tempo fino a venerdì 26 luglio per confermare il posto, o rinunciare

Dopo un lungo controllo sulle 20mila nuove domande di iscrizione a nidi e materne, per verificare soprattutto le rinunce e le conferme, si sono liberati un migliaio di posti, come già preventivato nelle scorse settimane dall'assessore all'Educazione del Comune di Milano Francesco Cappelli.

Per i nidi e le sezioni primavera sono stati recuperati circa 600 posti, mentre nelle materne sono stati recuperati circa 350 posti: nel primo caso (0-3 anni) la lista d'attesa contava 2.324 piccoli, mentre nel secondo caso (3-6 anni) i bambini in lista d'attesa erano 955.

In totale, dopo questa fase di 'recupero', in lista d'attesa si contano in tutto 2300 bambini.

Ci sarà tempo fino a venerdì 26 luglio per confermare il posto o rinunciarvi, e il Comune ha spiegato:

La mancata accettazione da parte dei genitori entro i termini equivale a rinuncia al posto nel Servizio all’Infanzia assegnato, e all’esclusione dalle graduatorie per l’anno educativo 2013-2014

Quindi è plausibile che presto si liberino altri posti.

Dopo le rinunce, molti nuovi posti in arrivo

Arriveranno lunedì 15 luglio sul sito del Comune le nuove graduatorie per le iscrizioni al prossimo anno scolastico per quanto riguarda nidi e scuole d'infanzia, e l'assessore all'Educazione, Francesco Cappelli, ha già annunciato almeno 200 posti in più. Come riporta Repubblica sarebbe tutto dovuto alle rinunce di chi aveva fatto l'iscrizione a gennaio e poi ha deciso di non confermarla:

"A questi posti si aggiungeranno i circa 300 delle 10 nuove sezioni aperte, in collaborazione con l'ufficio scolastico regionale nelle nostre sedi ma con personale dello Stato. Le rinunce alle iscrizioni ai nidi sono ancora più copiose perché molte famiglie hanno fatto l'iscrizione a febbraio, magari ancora prima che nascesse il bimbo. Stiamo ricevendo molte disdette perché c'è chi si rende conto che il proprio figlio è troppo piccolo per andare già al nido a settembre"

La lista d'attesa per la materna ha 955 nomi 'in sospeso', mentre sono 2.324 le persone in attesa per il nido. Il Comune ha annunciato che si continuerà a lavorare per inserire il maggior numero di bambini possibile fino al 3 settembre.

Graduatorie online sul sito del Comune

Verranno pubblicate nel pomeriggio di lunedì 3 giugno sul sito del Comune le graduatorie relative alle iscrizioni a nidi, sezioni Primavera e scuole dell’infanzia per l'anno scolastico 2013-2014.

Per le materne la lista d'attesa è calata (- 385 bambini rispetto allo scorso anno) e il Comune sta pianificando con l'Ufficio scolastico territoriale l'apertura di 10 nuove sezioni materne per potenziare l'offerta di 260-270 posti, che si aggiungono alle 27 sezioni già aperte lo scorso anno.

I posti offerti sono aumentati e l'Amministrazione si è impegnata per ridurre le classi troppo affollate: oggi quasi il 70% hanno un numero di bambini pari o inferiore a 26.

In tutto l'offerta consta di quasi 33mila posti. L'assessore all'Educazione e Istruzione Francesco Cappelli ha commentato:


"A causa della crisi le famiglie faticano a reggere i costi delle strutture private e in molti quest’anno hanno scelto di rivolgersi ai nostri servizi. Nonostante l’aumento delle richieste, il Comune cercherà di rispondere all’esigenza prima di tutto dei bambini, garantendo quel livello di servizio pubblico che da sempre è una scelta irrinunciabile della nostra Amministrazione"

Dopo aver compilato le graduatorie, il Comune lavorerà per trovare una soluzione alle nuove richieste dei nidi. Sulla lista d'attesa, che quest'anno è più alta di 400 unità (2.324) rispetto al 2012 (1.853), l'ente è ottimista: si stima che l'elenco sarà destinato a dimezzarsi dopo le conferme delle famiglie e l'assegnazione dei posti ancora disponibili.

Palazzo Marino ha fatto sapere che le prime scelte operate dalle famiglie, per nidi e materne, sono state rispettate nel 97% dei casi, ed è stato garantito il criterio della vicinanza tra fratelli in nove casi su dieci.

All'inizio dell'anno scolastico saranno assunte tramite concorso pubblico oltre 100 educatrici a tempo indeterminato, in aggiunta alle 150 già in organico dallo scorso anno. Saranno assunte anche 150 educatrici a tempo determinato.

  • shares
  • Mail