Festival della Letteratura di Milano: dal 5 al 9 giugno l'invasione di libri e scrittori

Festival della Letteratura, la seconda edizione, che da oggi fino a domenica riempie la città di appuntamenti gratuiti per chi ama i libri e la cultura

Milano la capitale del libro italiana, il luogo dove si legge di più. Un amore sublimato anche dal Festival della Letteratura, che da oggi fino a domenica riempie la città di appuntamenti gratuiti per chi ama i libri e la cultura. Capitano dell'iniziativa è ancora Milton Fernàndez, che in una lunga lettera sul sito ufficiale spiega le motivazioni di questa avventura (faticosa ma gratificante) alla seconda edizione:

Fatta, per la seconda volta, senza un soldo di contributo pubblico. Senza l’appoggio di potenti fondazioni o di grandi gruppi editoriali. Quelli che impongono da sempre il bello e il cattivo tempo in un ambito nel quale si fatica sempre di più a distinguere il pubblico dal privato. L’idea che la cultura sia un patrimonio comune, alla stregua dell’acqua, o dell’aria che respiriamo. Che sia un nostro dovere batterci per preservarla. Si sono aggiunte nuove energie si sono aggiunte alle precedenti: parlo del Settore Biblioteche del Comune di Milano, della Società Umanitaria, dei circoli Arci, e tanti altri.

Il risultato è un calendario fittissimo; da mattina a sera, di appuntamenti, incontri, reading e spettacoli spesso dislocati in luoghi insoliti come l’Area ex Bocciofila del Quartiere Umanitaria (via Solari 40), l’ex Fornace (via Emilio Gola - Alzaia Naviglio Grande) e la Biblioteca Chiesa Rossa (via San Domenico Savio 3) ricavata da una cascina ristrutturata. Tra gli appuntamenti di oggi alle ore 21.00 presso La Fornace di alzaia Naviglio Pavese 16 c'è lo Spettacolo teatrale "Il tradimento della lingua e del silenzio" con Giulio Valentini con musiche di Antonio Novaes, tratto dal libro dello scrittore siriano Faraj Bayraqdar, “Il Prigioniero Numero 13”.

Domani, 6 giugno, dalle 19.00 si svolge l'Aperitivo in giallo e noir allo Spazio Forma: cinque autori di gialli e noir tra Milano, Genova e Torino. Si parla di Milano nell'appuntamento "Milano: storia e immaginazione" a cura di Adam Vaccaro, il 7 giugno alle 18 alla Biblioteca Affori (Viale Affori 21 – Villa Litta) dove vengono letti e musicati stralci dal volume, che offre un ritratto della città dall'epoca leonardesca fino a quella contemporanea. I

In concomitanza con la DomenicAspasso, il Festiva della Letteratura si chiude con alcuni eventi all’aperto come "Ma dove vai Milano in bicicletta?", una pedalata da Piazza del Cannone alle 17.30, alla volta degli angoli meno conosciuti della città e Passaggio a Nord-Est, una passeggiata a partire da via Cascia, nella zona nord-est della città condotta da Dario Borso.

  • shares
  • +1
  • Mail