Blocco del traffico: Luca Bizzarri contro le Domeniche a Spasso

Ancora polemiche via Twitter. Ma quella del 9 giugno non è stata l'ultima dell'anno.

Da "solenne stupidaggine" a "ipocrita ca**ta"; le Domeniche a Spasso volute dalla giunta Pisapia continuano a provocare polemiche via Twitter. Il primo fu Fabio Fazio, che lanciò il dibattito partendo da un tweet e costrinse Pisapia a rispondere sulla questione, mentre alcuni della sua giunta già pensavano a un referendum.

Probabilmente non avrà la stessa risonanza, ma anche Luca Bizzarri (metà del duo di Luca & Paolo) si è scatenato via Twitter contro il blocco del traffico voluto fortemente da Pisapia.


A parte il fatto che di solito uno se deve andare al parco col cane è ben contento che ci sia il blocco del traffico, ma evidentemente Luca Bizzarri è uno che al parco ci va in macchina (o in moto, se ho ben capito) e va bene, non sapendo dove abita non si possono fare troppe congetture; ma comunque è ormai evidente come sul tema ci sia una protesta montante: soprattutto da quando si è scoperto che - in un periodo di bilanci magrissimi - per ogni domenica senza auto il Comune spende 250mila euro circa tra straordinari riconosciuti ai vigili urbani, potenziamento dei mezzi pubblici e mancati introiti dovuti alla validità del biglietto Atm per l'intera giornata.

Tanto che si era anche arrivati a dire che quella del 9 giugno sarebbe stata l'ultima, ma sulla questione la giunta ha chiarito: "Ce ne dovrebbero essere, da programma, altre quattro. Ma visto i costi è probabile che se ne tenga ancora una in autunno e poi basta", spiega l'assessore al Benessere, Chiara Bisconti

  • shares
  • +1
  • Mail