Biglietto integrato dal 2009 per i trasporti pubblici della Lombardia: ci sarà anche un aumento?

Finalmente delle buone notizie per il trasporto pubblico. L’assessore regionale ai Trasporti Cattaneo ha annunciato infatti qualche giorno fa che presto si potrà viaggiare sui mezzi pubblici lombardi (che siano treni, bus o metrò) con un solo biglietto, a prescindere dal numero di mezzi che si cambieranno e dal numero di comuni che si attraverseranno. Ovviamente le tariffe saranno diverse secondo la distanza percorsa, con l’istituzione di un sistema di “fasce”, come avviene già da molti anni nelle città medio-grandi del resto d’Europa.

La sperimentazione dovrebbe partire (il condizionale è sempre d’obbligo quando si parla di trasporti) all’inizio del 2009 nell’area di Milano per poi essere allargata al resto della Regione. Resta un problema: secondo Cattaneo le tariffe ATM per Milano città sono troppo basse, ma non possono essere aumentate perchè Letizia Moratti ha preso un impegno elettorale a non farlo.

Come già il presidente di MM Senn aveva fatto qualche tempo fa, Cattaneo sostiene che l’unico modo di avere un servizio pubblico finalmente competitivo sarebbe aumentare le tariffe per poter fare degli investimenti. Il trasporto pubblico della metropoli milanese è infatti sempre più sotto pressione: gli utenti continuano ad aumentare, in gran parte a causa dell’aumento del prezzo della benzina e in minima parte per effetto dell’ecopass.

Servirebbe investire di più, ma i soldi non ci sono. Che fare allora? Secondo voi sarebbe una buona idea aumentare il biglietto?

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: