Crack derivati del Comune di Milano: parlano i tre saggi

derivati comune milanFigure oniriche quanto un archetipo junghiano, i tre saggi nominati per verificare quale sia la situazione derivati del Comune di Milano, hanno parlato. Riveriti quanto l'oracolo di Delfi, sono stati un pò meno elusivi: tutto confermato. Prima di tutto, il buco c'è e più che un buco è un cratere, grosso più o meno quanto ipotizzato da Davide Corritore nel suo esposto. 332 milioni di euro in fumo, almeno secondo quanto riporta il Giornale. Corritore, uno che di finanza qualcosa ragionevolmente dovrebbe sapere, ha aggiunto che

Le rinegoziazioni sono state fatte a scapito del Comune, e tutte hanno generato un peggioramento delle performance e un sostanziale incremento delle commissioni per le banche

Ecco un paio di numeri: la passività è a quota 297,8 milioni di euro, i costi impliciti ammontano attualmente a 88 milioni e 800mila euro.

Foto|Pfala, Flickr

  • shares
  • Mail