Landi di Chiavenna:"Il kit antidroga salva la vita ai vostri figli"

mdma pastiglie

Se ben ricordate il kit antidroga offerto dal Comune ai genitori spioni che volessero minare alla base qualunque tipo di fiducia parentale, era stato un fallimento. Ora l'Assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna torna alla carica, e lo fa sfruttando mediaticamente la tragedia di Nicole, la sedicenne rodigina rimasta uccisa a Venezia, durante la festa del Redentore, pare a causa di una pastiglia di Mdma.

Infatti è in arrivo ai genitori meneghini una lettera in cui Landi di Chiavenna spiega, senza fare in alcun modo terrorismo psicologico, su chi già non sta svolgendo il mestiere più semplice del mondo, che

Si chiamava Nicole, aveva sedici anni. E' stata uccisa da una pasticca di ecstasy in un rave party al Lido di Venezia. Come Nicole si contano a centinaia (!!!) le vittime di questa molecola

Ora: nessuno dice, che prendersi pastiglie di ecstasy sia un'abitudine sana; ma da lì a dire che ci siano stati centinaia di morti, per me, c'è una bella differenza. La differenza di piegare ai propri scopi una fatalità. Forse le centinaia di morti ci sono stati da quando hanno sintetizzato la molecola, negli anni dieci del secolo scorso. Forse.

Foto|DonPsychote, Flickr

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: