Expo 2015: Tremonti negli Stati Uniti, per il decreto ennesimo rinvio

expo ancora rimandato decretoAvevamo fatto bene ad esprimere qualche dubbio, perchè in effetti ieri non si è firmato un bel nulla. Avrete forse notato che è in corso una crisi economico finanziaria globale, e Tremonti ieri sera a Roma, insieme alla Moratti, non c'era. Era negli Stati Uniti. Dato che avrebbe dovuto mettere anche la sua di firmina sul decreto, slitta tutto di una settimana. Definito ormai il cda della Soge, come vi avevamo spiegato ieri. Tutto a posto, più o meno quindi. Solo, niente firma. Ma Berlusconi non aveva giurato su una pila di bibbie che sarebbe stato ieri o al massimo oggi?

Nel mentre si avvicinano alcune scadenze da rispettare con il BIE. Il 31 ottobre ci sarà un incontro con alcuni delegati, tema, le infrastrutture per l'Expo: difficile capire di che cosa parleranno, visto che senza decreto non parte un bel niente di niente. A ruota, un altro appuntamento sarà quello del 2 dicembre a Parigi - e per allora si spera che il decreto ci sia - in cui i rappresentanti locali dovranno mostrare al Bureau lo stato di avanzamento dei lavori: che, salvo un intervento degli stessi extraterrestri che hanno aiutato gli egizi a costruire le piramidi o gli antichi druidi ad erigere Stonehenge, vedo totalmente bloccati, esattamente come oggi.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: