Berlusconi: sarà un reato penale disegnare graffiti

Attenti, graffitari, sta per finire la vostra impunità. Il presidente del Consiglio Berlusconi, che nel frattempo ha rinunciato a mandare la polizia contro gli studenti, si sfoga su di voi e annuncia tempi duri: venerdì il Consiglio dei ministri discuterà un provvedimento contro i writers, partendo dalle diverse proposte di legge depositate in Parlamento.

Berlusconi in persona ne ha parlato davanti alla platea di Confcommercio, spiegando che i vandalismo costano allo stato più di 5 milioni di euro all'anno. Certo, il presidente del Consiglio non si riferiva ai soli writer, ma in generale ai vandali che distruggono arredi cittadini e proprietà private. Ma insomma ci andranno di mezzo anche i "graffiti", anzi si parla soprattutto di loro per questo provvedimento che potrà essere un disegno di legge o un decreto legge. Una cosa è chiara: imbrattare i muri sarà un reato penale, con pene fino a sei mesi di carcere. E voi che ne dite?

Foto| Giovanni Dall'Orto

  • shares
  • +1
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: