Problemi di privacy con Google Street? Chiedete la cancellazione.

privacy

George Orwell aveva predetto tutto nel capolavoro 1984. Siamo tutti comparse nel grande spettacolo di Google Street, il programma che permette di visitare strade e marciapiedi comodamente davanti al monitor di casa. E qui interviene la questione privacy. Si perchè l'uomo seduto davanti alla vetrina del Sexy Shop potresti essere tu! Nel caso specifico l'uomo in oggetto ha il volto oscurato, ma spesso potrebbe anche non averlo. Targhe e volti infatti sarebbero oscurati da un programma che agisce in automatico. Uso il condizionale perchè c'è un margine di errore del 30%, come apprendo da un articolo sul Corriere di oggi. E allora ecco la possibilità, per chi si riconosce, di chiedere la cancellazione della propria immagine. Le associazioni dei consumatori sono già insorte in merito.

Il problema della privacy è già stato sollevato in altri paesi europei, dove le immagine bizzarre hanno fatto il giro del mondo: un uomo che salta dal cancello, ragazze in bikini nel parco, un signore che entra in una libreria per adulti. Momenti quotidiani di vite solcate da attimi bizzarri o semplicemente intimi, ma che se messi nel villaggio globale di Internet sono potenzialmente invasive della privacy. In Francia si è preteso che i cittadini vengano preventivamente informati delle riprese. L'Inghilterra si accontenta di mascherare volti e targhe.

E voi, ci siete su Google View?

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: