Milano nel 2020: abitanti in calo nella città metropolitana


La proposta dell'assessore Masseroli di un Comune di Milano di 2 milioni di abitanti nel 2030 è stata criticata da molti, ma ha almeno un merito: invita a pensare il futuro della nostra città a lungo termine, cosa che spesso negli ultimi anni si è mancato di fare.

Con questo spirito ci siamo messi a spulciare i dati di citymayors.com, think tank internazionale sulle questioni urbane. Dalle sue previsioni risulta che entro il 2020 l'area metropolitana di Milano, che già oggi conta quasi 4 milioni di abitanti, ne perderà circa 180mila, segnando dunque un leggero declino demografico, dato che si riscontra anche per tutte le altre principali città italiane (come risulta dai grafici riportati in coda al post).

La domanda è perciò: è compatibile un tale declino nell'area metropolitana con un aumento di abitanti nel comune centrale, come quello auspicato da Masseroli? In teoria sì, ma implicherebbe quasi necessariamente un massiccio trasferimento di popolazione dalle periferie più lontane della metropoli verso Milano: un fenomeno molto improbabile e di cui, per il momento, non vi sono indizi.

Andamento demografico 2006-2020 delle principali città italiane

Foto: oddtag, Flickr.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: