Strane usanze milanesi - Il Bike Sharing e il parcheggio sui marciapiedi

Cartelloni BikeMi

Una delle cattive abitudini dei milanesi è quella di utilizzare i marciapiedi cittadini come parcheggi. Questa scelta è motivata da diversi fattori, ovviamente la mancanza cronica di spazi (o la sovrabbondanza di auto in circolazione), ma anche il fatto nelle sere di lavaggio delle strade le multe vengono spesso date solo a chi lascia l'auto sulla carreggiata e non a chi occupa abusivamente il passaggio pedonale.

La cartellonistica promozionale del Bike Sharing di Milano mi ha fatto riflettere proprio su questa barbara usanza. Spesso l'unico modo che i pedoni hanno per manifestare il proprio dissenso è lasciare un biglietto sul lunotto della vettura, in mancanza dei quali si usa anche sollevare i tergicristalli (qualcuno arriva per maleducazione o esasperazione a romperli, ma deprechiamo questo sistema). Sta di fatto che la promozione di BikeMi pare legittimare l'utilizzo dei marciapiedi milanesi come parcheggi, non tanto per le biciclette quanto proprio per le automobili, al prezzo di qualche tergicristallo rotto. Con mille possibilità legate alle 2 ruote o alle sue caratterisiche non inquinanti, promuovere il servizio in questo modo mi sembra decisamente poco educativo. Per il resto viva il bike sharing! Voi che ne pensate?
Cartelloni BikeMi
Cartelloni BikeMi
Cartelloni BikeMi
Cartelloni BikeMi

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: